Radiofrequenza

La radiofrequenza sfrutta onde elettromagnetiche per contrastare efficacemente i segni dell’invecchiamento cutaneo; inoltre permette di attenuare i principali inestetismi della pelle come rughe e lassità. Questa metodica non invasiva e non dolorosa permette inoltre di trattare gli stadi iniziali della pannicolopatia edemato-fibrosclerotica (cellulite) nelle mani di un medico qualificato che utilizza apparecchiature all’avanguardia. I risultati della radiofrequenza si vedono già al termine delle prime sedute e i progressi si mantengono costanti nel tempo.
La radiofrequenza riattiva i fisiologici meccanismi riparativi e antiinfiammatori del nostro corpo attraverso il richiamo ematico e la stimolazione del sistema linfatico, e ristabilisce l’equilibrio idroelettrolitico permettendo una riduzione della ritenzione idrica causa di fastidiosi inestetismi come la pelle a buccia d’arancia. Effetto lifting, bonificazione e drenaggio sono solo alcuni dei benifici attribuibili alla radiofrequenza.
Con la radiofrequenza noteremo un aumento della temperatura nell’area trattata a cui consegue un’iperemia tissutale che favorisce l’apporto di substrati energetici, rimozione di liquidi e tossine in eccesso, riattivazione delle reazioni metaboliche cellulari con regolarizzazione della conduzione nervosa sensitiva.
La radiofrequenza inoltre riossigenando i tessuti ne migliora la circolazione linfatica.
Cicli di trattamento con radiofrequenza permetteranno reali e visibili effetti antiaging oltre a un importante effetto analgesico di aree cronicamente infiammate.